Per offrirti il migliore servizio possibile questo sito utilizza cookies. Cookie Policy & Privacy Policy

icon drop
Home / Blog / SEO / SEO per e-commerce / SEO per eCommerce: come aumentare traffico e vendite per migliorare la visibilità organica

SEO per eCommerce: come aumentare traffico e vendite per migliorare la visibilità organica

Vendere online richiede traffico costante e di buona qualità sul sito web e per questo Grazioli Design consiglia ai clienti di abbinare alla realizzazione eCommerce fin dalle prime fasi un’attività di SEO per eCommerce. Una valida strategia SEO permette allo shop di distinguersi in un mercato altamente competitivo e sicuramente è un lavoro che va affidato a specialisti dell’ottimizzazione di eCommerce per i motori di ricerca, in primis Google. Vediamo quali sono le fasi principali.

La ricerca delle keyword alla base della SEO per eCommerce

La fase di ricerca delle keyword è quella a cui si deve prestare la massima attenzione in particolare per quanto riguarda le schede prodotto e le pagine di categoria. Nel caso dell’eCommerce Grazioli Design consiglia di puntare sulle keyword transazionali, quelle che portano a compiere un’azione sul sito e che si differenziano dalle keyword informazionali.

Per creare la lista di keyword ci avvaliamo di strumenti come Google Keyword Planner e SEMrush, oltre ai suggerimenti di Google Ads e Amazon. In particolare, nell’analisi delle keyword si include il volume di ricerca mensili, il CPC, la Keyword Difficulty.

Le parole chiave ideali hanno un alto volume di ricerca e bassa competizione, ma scegliere le giuste keyword per l’eCommerce è un lavoro da affidare a specialisti SEO di comprovata esperienza. Il suggerimento in più è quello di sfruttare le keyword long tail o a coda lunga, che rappresentano keyword di nicchia e si caratterizzano per alto tasso di conversione e basso livello di concorrenza.

L’ottimizzazione della struttura dell’eCommerce

In questo caso Grazioli Design si occupa principalmente di:

  • Creazione di URL del sito semplici e facili da ricordare, intuitivi per l’utente e per il motore di ricerca. I dati dimostrano come URL brevi si posizionano più in alto sulla SERP rispetto agli URL lunghi;
  • Creazione della struttura del sito: in questo caso si consiglia che tutte le schede prodotto siano raggiungibili dalla Homepage in 3 click in modo da facilitare l’esperienza di navigazione dell’utente;
  • Creazione dei link interni: lavorare sui link interni è fondamentale per la SEO dell’eCommerce e per questo molti shop online usano la sezione Prodotti Simili. Le pagine ad alta priorità vanno collegate a quelle con buona visibilità e considerate autorevoli dai motori di ricerca;
  • Creazione dei redirect: si tratta della strategia migliore per gestire i prodotti esauriti e le pagine non più attive permettendo all’utente di visualizzare altri prodotti e restare nello shop;
  • Gestire i contenuti duplicati con l’URL canonical soprattutto se si tratta di prodotti con caratteristiche simili e contenuti quasi identici.

SEO per eCommerce: l’ottimizzazione del contenuto

Come per i siti vetrina e i siti aziendali classici, anche per l’eCommerce valgono le tecniche di SEO Copywriting e in particolare il contenuto realizzato per il web deve essere:

  • Chiaro, semplice e lineare adatto alla lettura online che ha un ritmo diverso dalla lettura offline. Il consiglio è quello di evitare un linguaggio difficile e una formattazione che generi confusione nell’utente;
  • Originale: la descrizione dei prodotti deve avere uno stile originale e unico e per questo è vietato copiare dai concorrenti, anche per evitare penalizzazioni da parte di Google.

A questi suggerimenti si aggiungono altri suggerimenti SEO per rendere il contenuto strategico.

1. Scrivere uno snippet invitante lavorando su URL, tag title e meta description che devono includere le keyword e informazioni utili all’utente.

2. Distribuire le keyword in modo naturale inserendo la keyword principale nelle prime 100 parole e poi ripetendola più volte nel testo assieme a keyword correlate e longtail. Attenzione ad evitare il keyword stuffing o abuso delle keyword che è mal visto da Google.

3. Ottimizzare le immagini: nell’eCommerce le immagini sono fondamentali ma non deve essere penalizzata la velocità di caricamento, che è uno degli indicatori del posizionamento per i motori di ricerca. Il consiglio di Grazioli Design è quello di mantenere il peso intorno ai 70Kb. A questo si aggiunge l’importanza dell’attributo Alt delle immagini, in modo da farle comparire in Google Immagini e rendere chiaro il contenuto ancora prima del caricamento. Per questo è bene usare un nome descrittivo e che contiene la keyword principale della pagina.

L’importanza della versione mobile dell’eCommerce

Oggi sempre più persone acquistano online da smartphone e tablet e per questo l’eCommerce deve offrire una user experience ottimale anche da mobile. Si tratta di un aspetto fondamentale da tenere in considerazione soprattutto da quando Google ha rilasciato il Mobile First Index e usa la versione mobile ai fini del ranking.

Per questo oggi è essenziale e prioritario avere una versione mobile e creare un sito mobile friendly. Si tratta di un sito con pulsanti e link adatti al piccolo schermo, contenuti visivi leggeri e fruibili, menù di navigazione a scomparsa, assenza di banner e contact form facile da compilare.

SEO per eCommerce: la link building

Un buon sito eCommerce ha successo anche grazie all’attività di link building e dall’avvento di Google Penguin il motore di ricerca considera non solo la quantità, ma anche la qualità dei link. Ottenere link da siti esterni è un lavoro impegnativo e che richiede una strategia di lungo termine e diversi sono i tipi di link che si possono guadagnare.

Grazioli Design consiglia di fare link building da social media, blog, altri siti, siti di recensioni e community: si tratta di spazi usati dai consumatori per decidere quali prodotti e servizi acquistare e più ampia è la distribuzione dei backlink maggiore è la visibilità che si può ottenere.

Far crescere l’eCommerce analizzando i concorrenti

Il consiglio di chi fa marketing è da sempre “learn from your competitors”. Per questo anche in Grazioli Design usiamo software dedicati all’analisi della concorrenza come SEMrush e Moz’s Link Explorer: si tratta di strumenti che permettono di capire quali siti e pagine sono collegati ai competitor e analizzare i propri backlink oltre che gli eventuali punti di debolezza.

Perché fare SEO per eCommerce?

La SEO o ottimizzazione per i motori di ricerca è una delle strategie fondamentali per vendere online e permette di ottimizzare il sito web posizionandolo in alto sulla SERP. Grazie alla SEO il sito web compare sui motori di ricerca per determinate parole chiave o keywords.

Il motore di ricerca ha l’obiettivo di mostrare all’utente risultati vicini alla soluzione desiderata ovvero all’intento di ricerca (search intent) dell’utente. Oggi le persone navigano, si informano e acquistano online e fare SEO per eCommerce è fondamentale per mostrare il proprio prodotto e servizio a un numero crescente di persone già interessate e quindi più orientate all’acquisto.

La SEO lavora, infatti, su una ricerca attiva da parte del potenziale cliente e il compito di esperti come Grazioli Design è quello di far conoscere aziende, prodotti e servizi posizionandoli sulla prima pagina di Google. Si tratta di un risultato che si può ottenere solo con lunga esperienza nel settore e aggiornamento costante sull’evoluzione dei motori di ricerca e degli algoritmi.

Grazie alla SEO le schede prodotto e l’eCommerce raggiungono un pubblico mirato, molto diverso da quello delle campagne di PCC e Social Advertising e più propenso ad acquistare online. Non essere presenti sui motori di ricerca significa perdere importanti opportunità di vendita, opportunità a cui nessuno vuole, deve o può rinunciare. Contattaci per saperne di più!

Chiara Mastroleo

Autore: Chiara Mastroleo

Chiara Mastroleo, SEO SPECIALIST e consulente Grazioli Design, si occupa di redigere strategie e contenuti per ottimizzare il posizionamento dei siti web dei suoi clienti con... Aggressivity
 

top
TOP